Benvenuti!

Benvenuti nel mio blog! da sempre sono amante di tutto ciò che è handmade... la mia parola d'ordine è: creatività! Tutto ciò che è creativo è arte.
Per info, consigli e acquisti...contattatemi via mail:
giardino.creazioni@libero.it

venerdì 28 maggio 2010

Divagando un pò: la mia bellissima città!

Stamattina ho voglia di divagare un pò....ed essendo architetto... di cosa potrei mai parlarvi???? Ma della mia bellissima città: Ravenna!
Domenica sono stata alla cresima della figlia della cugina di mio marito... Federica che si svolgeva in Cattedrale... vale a dire al Duomo... vi posto alcune foto e un pò di sana storia:

Foto di repertorio:

Foto del retro del Duomo... realizzate da me
E...infine... un pò di storia:
"Dagli inizi del V secolo, il Vescovo Orso fece erigere l'antica cattedrale di Ravenna in Romagna, comunemente chiamata Basilica Ursiana. Nel 1734, essendo ormai fatiscente, fu abbattuta totalmente per dar luogo all'attuale costruzione. Al posto delle cinque navate, l'architetto riminese Gianfranco Buonamici, ne rifece solo tre. Al Centro della crociera fu inoltre innalzata una cupola ed alle estremità furono ricavate due cappelle. All'interno della cappella di destra sono conservati i due più monumentali sarcofagi paleocristiani di Ravenna ; uno dei quali, più precisamente quello di sinistra, fu usato per deporvi le spoglie dell'Arcivescovo Rinaldo da Concorrezzo morto nel 1321. Nel sarcofago di destra, del V secolo, nel 1658 furono trasferite le ceneri di S.Barbaziano, che fu consigliere di Galla Placidia. Un terzo sarcofago, pure esso della prima metà del V secolo, si conserva nella chiesa; in esso nel 1809 furono deposte le spoglie dei Vescovi Esuperanzio e Massimiano. Su tutti e tre i sarcofagi è raffigurata Cristo. Lungo il fianco destro della navata mediana, a circa metà lunghezza della chiesa, nel 1913 fu ricomposto l'ambone marmoreo in forma di torretta, che il Vescovo Agnello (557-570) donò alla Cattedrale. Esternamente, accanto al fianco sinistro della chiesa, si erge un campanile cilindrico, alto m 35, la cui più antica menzione è contenuta in un documento dell'anno 1038"

Altre foto ... dalle quali si vede uno scorcio del Battistero neoniano:

Un pò di storia anche del Battistero neoniano:

"Cominciata verso la prima metà del V secolo e terminata completamente verso il 450 può essere considerata una delle più antiche costruzioni di Ravenna .E' un semplice edificio a pianta ottagonale, sui quattro lati alterni s'innestano alla base piccole absidi, mentre tutto intorno alla parte alta corre una fascia ad archetti pensili e lesene.
All'interno, lo spazio viene suddiviso in tre parti: nella fascia più bassa, otto archi, sostenuti da otto colonnine, contornavono originariamente nicchie e porte, oggi tamponate. Le decorazioni musive, a girali d'acanto racchiudenti piccole figure maschili, sono state in gran parte rifatte, ma ciò che si può vedere ha fatto pensare a un possibile raffronto con i mosaici delle volte del mausoleo di Galla Placidia.La fascia superiore costituisce il tamburo della cupola.E' interessata da otto grandi archi, ciascuno dei quali al suo interno è suddiviso in tre arcatelle minori, delle quali la mediana forma l'apertura della finestra.Le altre contengono invece piccole edicole sormontate da timpano o conchiglia, con decorazioni plastiche a figure, un tempo colorate come tutte le decorazioni a stucco di questa zona. La cupola è interamente rivestita di mosaici, divisi in due fasce concentriche intorno al grande medaglione centrale con la scena del battesimo di Cristo.Nella fascia più esterna, quasi a riprendere i ritmi alternati dell'architettura sottostante, si trova una decorazione a motivi architettonici e simbolici, nella quale è stata vista una raffigurazione della Gerusalemme celeste.Vi si alternano esedre contenenti un trono vuoto sul quale è posta la croce, affiancate da giardini visti da padiglioni transennati ed esedre che racchiudono un altare sul quale è posato un libro aperto, affiancate da sedie vuote dentro nicchie. In corrispondenza dei pennacchi, questa decorazione è interrotta da un motivo a candelabra.Nella fascia più interna, sono raffigurati i dodici apostoli divisi in due file, una capeggiata da Pietro, l'altra da Paolo, che si muovono verso Oriente, recando una corona tra le mani.Ogni figura è separata dall'altra da una candelabra dorata ed è accompagnata dalla scritta con il nome.Al sommo della cupola, dentro una semplice cornice, la scena del Battesimo. La croce astile del Battista, incrostata di gemme, taglia nel mezzo la composizione. Giovanni, in posizione elevata sulla riva dove crescono erbe fiorite, versa l'acqua sul capo di Cristo che, immerso, è sovrastato dalla Colomba.All'estrema destra della scena, un personaggio barbato con una canna palustre, emerge dall'acqua recando un asciugatoio. La scritta soprastante lo identifica come la personificazione del Giordano."

Insomma anche la creazione di questi monumenti ... era arte e creatività allo stesso tempo!!!

5 commenti:

  1. Il retro mi è sempre piaciuto di più della facciata, architetto lei cosa ne pensa?

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Conosco Ravenna perchè ho dei parenti che ci abitano.
    Anni fà ho accompagnato mio figlio in gita scolastica ed eravamo accompagnati dall'insegnante di disegno che fungeva anche da guida alla visita dei vari monumenti (che peraltro già conoscevo)ma con la descrizione di una guida che ti spiega l'achitettura e la storia vedi queste bellezze con un'ottica diversa.
    Grazie per avermi ricordato questi luoghi un caloroso saluto!

    RispondiElimina
  4. ciao sara,
    grazie per essere passata a trovarmi e per il tuoi complimenti... per l'album il pancione l'ho tagliato con una sagoma inviatami da rita di scraprita e ho utilizzato due cartoncini uno più spesso possibile e l'altro che passava nella stampante per la sagoma poi dopo averle incollate insieme ho preso la forbice che uso per tagliare l'alluminio e ho seguito il tratto... facile no ;-)
    spero di essere utile ciaooo rosa

    RispondiElimina
  5. che bello rivedere ravenna, anche se solo in foto... è stato come fare un giro!!!
    bel post... grazie

    ps. le riviste 2B crafty erano insieme alla rivista ADD dei mesi di novembre e dicembre 2009 (mi psre!) ma nello shop le trovi ancora!

    RispondiElimina